Prossimi Seminari

Caricamento Seminari

« Tutti gli Seminari

  • Questo evento è passato.

APPARTENENZA E PARTECIPAZIONE

9 Gennaio 2021 - 10 Gennaio 2021

9-10 Gennaio 2021 ONLINE
sabato e domenica 10-18
16 ore di Formazione
Formatore: PAOLO QUATTRINI

“Illusioni e convenzioni sociali a parte, i riti sono anche strumenti analogici per vedere l’invisibile: ciò che trascende non ha forma visibile ma solo intuibile, e attraverso i rituali gli esseri umani si avvicinano per via esperienziale a questo piano di realtà. Il rito del matrimonio è una modalità di rendere tangibile il fatto che la coppia trascende la somma dei due componenti, e senza avere un effetto meccanico e certo in questo senso, è tuttavia un ponte conosciuto dall’umanità da tempo immemorabile.
Se appartenere è necessario ma illusorio, partecipare invece ha dimensioni ben più concrete, che coprono poi in pratica anche il fabbisogno di appartenenza. Oggi per esempio le cosiddette coppie di fatto non si considerano in genere meno sposate rispetto alle persone che hanno ritualizzato la loro unione: più del rito, quello che conta è ormai chiaramente la partecipazione. L’appartenenza è quella che la legittima sul piano sociale, e quella che illude che sarà ricambiata: è una promessa, l’illusione a cui l’anima bambina si aggrappa con tutte le sue forze con le parole della vie en rose: me l’à dit, me l’à promis!
Quando l’appartenenza è frutto di una percezione olistica, è cioè l’accorgersi di far parte di qualcosa di maggiore della somma dei partecipanti, non c’è bisogno di costrizioni sociali perché sia riconosciuta, e non ha bisogno nemmeno di prove della sua esistenza, in quanto è percepibile esperienzialmente: se questo però non è il caso, resta l’esperienza della partecipazione come modo di sentirsi insieme, a meno di non accontentarsi dei rituali sociali, cioè di promesse e contratti.”  Paolo Quattrini

Pare che attualmente esistano in Italia più di 70 diversi gruppi i cui appartenenti si identificano rispettivamente in più di 70 diverse identità sessuali .
Secondo il Tantrismo si sta nella vita con più disponibilità possibile e con più apertura possibile, evitando esclusioni e discriminazioni. Qual è il senso di questa visione? E scegliendola, come potrebbe essere possibile nella propria esistenza tendere alla piena disponibilità?

“Non è detto che fisicamente, psicologicamente, certe situazioni non siano più facili di altre. Ma, anche nelle situazioni che ci sono meno familiari, si può trovare una profonda simpatia, una profonda risonanza. È l’essenza della via tantrica. Tutto quello che si presenta è mio; non in senso personale o psicologico, ma profondamente. Tutto quello che si presenta, è la mia risonanza. Non c’è nulla che mi sia estraneo. È questo il tantrismo.”
E. Baret

In questo seminario cercheremo insieme di prendere maggiore coscienza del senso di appartenere o di partecipare e sperimenteremo l’appartenere e il partecipare come scelte relazionali.

PAOLO QUATTRINI : psicologo psicoterapeuta, supervisore-didatta riconosciuto dalla Federazione Italiana Scuole ed Istituti Gestalt – FISIG e dalla Federazione Italiana Gestalt ad orientamento fenomenologico-esistenziale –FeIG.Collabora in qualità di psicoterapeuta e di supervisore di psicoterapeuti con vari centri del servizio psichiatrico nazionale. Didatta in corsi di formazione in psicoterapia della Gestalt in Italia, Spagna, Polonia , Brasile e Messico; ha pubblicato vari articoli, e il “Manuale di psicoterapia ad uso del paziente”. Dirige attualmente l’Istituto Gestalt Firenze- I.G.F. Firenze.

COSTI: 190€ (iva non compresa) + il costo della tessera associativa annuale (valevole 12 mensilità dal momento dell’emissione) pari a 15 euro (se non l’hai già fatta). Per i counsellor AICo in regola con le quote è previsto il 15 % di sconto.

Dettagli

Inizio:
9 Gennaio 2021
Fine:
10 Gennaio 2021
Categorie Evento:
, , , , ,

Luogo

Online
Italia

Organizzatore

A Cuore Aperto
Telefono:
3356226811
Email:
info@acuoreaperto.com
Calendario Seminari